Il bar dei ciclisti

Numero pagine: 84

Formato chiuso: 10,5x18 cm

Finitura: Brossura

Prezzo: 10,00 Euro

Codice ISBN: 979-12-80581-33-4

Guarda i nostri distributori

Il bar, luogo quasi istituzionale dove si generano amicizie e controversie, luogo di confronti
dove acquietarsi e dove sfogarsi. Giovanni Jervis lo includeva fra i luoghi esercitanti una
psicoterapia di base, dove un consiglio e l’ascolto amichevole hanno il costo di un caffè.
In questo racconto prevale una dimensione distesa e dialogante, dove le chiacchiere sportive
fanno da collante alle vicende delle storie individuali e della Storia. Il profilo di alcuni
grandi e piccoli personaggi che vi sono menzionati (Charles Aznavour, Ernesto Barbieri,
Gino Bartali, Stefano Benni, Alcide De Gasperi, Etty Hillesum, Alberto Mario, Giacomo Matteotti,
Franz Werfel), viene poi sviluppato, in appendice, in una personale sintesi biografica.

Pierluigi Tregnaghi, nato a Colognola ai Colli nel 1955, vive e lavora a Verona dove collabora con
l’Istituto di Medicina dello Sport del CONI. Nel 2012 ha pubblicato presso l’Editore Bonaccorso Cinque Passi, volume di racconti e di brevi saggi sullo sport amatoriale.
Nel 2014, Le volate alle alte quote, con le Edizioni libreria Cortina, uno squarcio di storia del ciclismo sui record dell’ora in quota. Nel 2018, La Manna e altre storie, con Scripta edizioni, una serie di racconti itineranti centrati sul tema della manna. Nel 2020, sempre con Scripta edizioni, Insieme
con le dimenticanze
, testo-diario sulle problematiche sollevate dalla demenza senile.