RICCHE MINERE 5 (2016)

Numero pagine: 176

Formato chiuso: 21,5x27 cm

Finitura: Brossura

Prezzo: euro 29,00 Euro

Codice ISBN: 978-88-898877-63-8 G

Guarda i nostri distributori

RIVISTA DI STORIA DELL’ARTE – Primo semestre 2016

Rivista scientifica riconosciuta dall’ANVUR di Classe A per la Storia dell’arte (settore 10B1)

ISSN 2284-1717 – Scarica ABSTRACT

Direttore GIUSEPPE PAVANELLO

riccheminere@scriptanet.net

SOMMARIO

Contributi
Clario Di Fabio, Tino di Camaino nella bottega di Giovanni Pisano, circa 1300: indagini su un Sant’Andrea pistoiese – Giuseppe Pavanello, Gli stucchi veneziani del Settecento: le fonti e le opere (IV) – Giovanni Boraccesi, Nuove testimonianze di oreficerie austriache e tedesche in Puglia
Nicole Hegener, Bernhard Rösch, Tiepolo architetto e Neumann pittore: il ‘problema’ dell’illuminazione nello scalone della Residenz di Würzburg – Maria Teresa Caracciolo, Sotto il velo di Iside. Artisti romantici davanti alla Natura – Scritti per Antonello Cesareo (parte seconda)
Ricordo di Antonello Cesareo / Bibliografia di Antonello Cesareo – Elisa Debenedetti, Uggeri e Cassas. Due mostre e una rettifica – Loredana Lorizzo, Ricordi del Grand Tour. Lo Studio Cades e Santucci in via Vittoria a Roma – Jean-Philippe Huys, Hercule à la croisée des chemins. Le choix de Felice Giani – Enrico Lucchese, Felice Giani a Montmorency: un nuovo disegno e qualche riflessione – Roberto Pancheri, Il Ritratto di Martin Knoller dipinto a Vienna da Giambattista
Lampi – Simona Sperindei, Un souvenir di Filippo Agricola per la duchessa di Sagan: il “tondo Taddei” – Bernardo Falconi, Una miniatura con i ritratti dei figli di Eugenio de Beauharnais e Augusta Amalia di Baviera come cherubini
Rita Randolfi, Gli inventari dei beni di Pietro e Giuseppe Tenerani: documenti per scoprire e datare nuove opere – Emanuela Rollandini, Tigri, grottesche e fiori: qualche aggiunta agli ornati di Tommaso Castellini fra Brescia e Trento – Matteo Gardonio, Per Urbano Nono: una primizia ‘neoclassica’ e alcune precisazioni
Attualità: Canova/Venezia 2015: nuovi allestimenti al Museo Correr e alle Gallerie dell’Accademia (Giuseppe Pavanello) –
Artistic Practices and Cultural Transfer in Early Modern Italy. Essays in Honour of Deborah Howard, edited by N. Avciog˘lu and A. Sherman (Massimo Bisson

COMITATO SCIENTIFICO

Francesco Abbate, Bernard Aikema, Irina Artemieva, Victoria Avery, Rosa Barovier, Jean Clair, Roberto Contini, Keith Christiansen, Alberto Craievich, Giovanni Curatola, Miguel Falomir Faus, Massimo Ferretti, Alvar González-Palacios, Andreas Henning, Larissa Haskell, Claudia Kryza-Gersch, Justyna Guze, Simonetta La Barbera, Donata Levi, Stéphane Loire, Lauro Magnani, Anne Markham Schulz, Giuseppe Pavanello, Nicholas Penny, Louise Rice, Serena Romano, Pierre Rosenberg, Sebastian Schütze, Philip Sohm, Nico Stringa, Michele Tomasi, Alessandro Tomei

DICHIARAZIONE ETICA

Il Direttore e il Comitato Scientifico di “Ricche Minere” svolgono il loro lavoro nel pieno rispetto dei principi etici condivisi dalla comunità accademica internazionale. Per rispondere ai dubbi o quesiti che potrebbero sorgere durante le fasi di selezione e revisione dei testi, il Comitato Scientifico di “Ricche Minere”, in accordo con l’editore, Scripta Edizioni, ha stilato le seguenti linee guida ispirate al Codice Etico elaborato dal COPE (Committee on Publication Ethics).

l Direttore e i membri del Comitato Scientifico sono responsabili della scelta dei materiali pubblicati sulla rivista. Altresì sono garanti della validità dei lavori pubblicati, del rispetto della libertà di espressione e della correttezza nella diffusione dei dati.

l Direttore e i membri del Comitato Scientifico rendono inoltre noti eventuali enti finanziatori.

Tutti i lavori pubblicati riporteranno in modo completo le fonti bibliografiche e archivistiche usate nella ricerca. La scelta dei testi da pubblicare si baserà esclusivamente sulla loro qualità scientifica, sulla loro originalità, sulla chiarezza di esposizione e sulla rilevanza per la rivista su cui appariranno. Il Direttore e i membri del Comitato Scientifico assicureranno che i manoscritti selezionati siano esaminati da revisori adeguatamente qualificati. Il processo di revisione, utilizzato per garantire una valutazione obiettiva dei lavori, è descritto nel colophon della rivista.

Il Comitato Scientifico informerà gli autori circa le caratteristiche richieste agli articoli e alle norme editoriali. Dietro esplicita richiesta da parte degli autori, sarà altresì possibile spiegare i motivi di eventuali mancate accettazioni. In ogni caso, c’è l’impegno a tutelare la riservatezza dei materiali proposti per la pubblicazione, a evitare conflitti di interesse e proteggere l’identità di revisori e autori in caso di revisione tra pari in cieco e doppio cieco.

Il rapporto tra il Comitato Scientifico e l’editore sarà basato sull’indipendenza editoriale. La scelta delle opere da pubblicare sarà basata su criteri di qualità e sostenibilità per la rivista senza interferenze da parte dell’editore.

Il direttore e i componenti del Comitato Scientifico collaborano con l’editore al fine di evitare plagi e violazioni della proprietà intellettuale. Il dibattito scientifico viene incoraggiato attraverso la garanzia del diritto di replica agli autori di interventi che sono stati oggetto di critica e la pubblicazione di lavori che mettono in discussione articoli pubblicati in precedenza.

The Director and the Editorial Board of «Ricche Minere» fulfill their duties in full compliance with the ethical principles approved by the international academic community.

In order to respond to the most common concerns that may rise during the process of selection and revision of texts, the Editorial Board of «Ricche Minere», in accordance with Scripta Edizioni, prepared the following guidelines based on the recommendations of COPE (Committee on Publication Ethics). The Director and the members of the Editorial Board are responsible for the choice of the materials published in the journal. They commit themselves to ensure that publications meet the needs of authors and readers and to improve the quality of journals and series. The directors and the members of the Editorial Board will be guarantors for the quality of the published works, for the respect of the freedom of expression, and for the fairness of the circulation of data.

Every published work will state in a clear and comprehensive way the bibliographical and archival sources used in the research. The Director and the members of the Editorial Board will also inform about the funders of the journal.

The Director and the members of the Editorial Board will ensure that the selected manuscripts are reviewed by suitably qualified reviewers. The review process, used to guarantee an objective assessment of the works, is described in the colophon of the journal. The choice of texts for publication will be based solely on their scientific quality, their originality, the clarity of exposition, and the relevance to the journal on which they will appear. The Editorial Board will inform the authors about the characteristics required to the articles and the editorial norms. Upon request of the authors, the editorial board will be available to explain the reasons of rejection. The members of the Editorial Board are committed to protect the confidentiality of materials submitted for publication, to monitor the existence of conflicts of interest and to protect the identity of reviewers and authors in case of blind and double-blind peer review. The relationship of the members of the Editorial Board to publisher will be based on editorial independence. The choice of the works to be published will be based on criteria of quality and sustainability for the journal with no interference from the publisher. The Director and the members of the Editorial Board